Locanda Aquila Nera - Leoni e Tori dall’antica Persia ad Aquileia

Da sabato 25 giugno a venerdì 30 settembre 2016 al Museo Archeologico Nazionale di Aquileia (UD) arriva la mostra Leoni e Tori dall’antica Persia ad Aquileia, che unirà idealmente la memoria di due grandi città, Persepoli e Aquileia, entrambe distrutte col ferro e col fuoco, a quasi ottocento anni di distanza.

Persepoli era l’agglomerato urbano più grande e più bello del mondo quando Alessandro Magno arrivò davanti alle sue mura nel 330 a.C. Tre mesi dopo un incendio, ordinato o causato dallo stesso Alessandro, distrusse la più maestosa città che l’uomo avesse costruito: crollarono i muri, le statue, le colonne; si fusero le lamine d’oro che ancora ricoprivano le statue e il trono, e di Persepoli restarono solo le rovine che ancora resistono a 50 chilometri dalla città di Shiraz, in Iran.

Aquileia, uno dei più grandi e floridi centri politici, amministrativi e commerciali dell’Impero romano, resistette alle incursioni di Alarico, ma non ad Attila che, riuscì a penetrarvi grazie al crollo di un muro della fortificazione il 18 luglio del 452 d.C. devastandola e, tradizione o leggenda vuole, spargendo il sale sulle sue rovine.


INFORMAZIONI
Sede: Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, Via Roma 1, 33051 – Aquileia (UD)
Orario: da martedì a domenica: dalle 8.30 alle 19.30
Ingresso al Museo: € 7 intero € 4 ridotto